Gabriel Paletta
Gabriel Paletta espulso a Bologna (©getty images)

MILAN NEWS – Brutti, sporchi e cattivi, proprio come titolava un vecchio film con Nino Manfredi. Il Milan di oggi si può forse riassumere con questi tre aggettivi all’apparenza non proprio lusinghieri, ma che confermano l’aspetto della squadra rossonera attuale.

Brutti non certo dal punto di vista estetico, bensì per un gioco che negli ultimi tempi è meno filosofico e più basato sulla concretezza, come a Bologna dove il Milan ha vinto soffrendo e senza brillare. Sporchi come i gol di rapina che Montella chiede ai suoi per diventare più cinici in campo. Infine cattivi, una qualità che viene confermata dai numeri stagionali: il Milan è la squadra che ha ricevuto più cartellini rossi in campionato, ben nove da agosto scorso. Addirittura in Europa, dal 2013 in poi, quella rossonera è la società con il numero più alto di espulsioni a livello continentale (contando i maggiori tornei) con 31 ‘rossi’ a proprio carico.

La Gazzetta dello Sport ha analizzato il suddetto dato con una doppia interpretazione: da un lato rivela un Milan combattivo, che piace ai tifosi proprio per il suo spirito guerriero ritrovato dopo anni di delusioni. Ma d’altra parte c’è fin troppa enfasi e cattiveria agonistica che ha portato i rossoneri a nove cartellini rossi in stagione. Gabriel Paletta è il leader di questa classifica non troppo positiva, con tre espulsioni già ricevute. L’italo-argentino è apprezzatissimo comunque dall’ambiente, Adriano Galliani ha speso parole deliziose nei suoi confronti, ma lui come il resto della squadra dovranno darsi una calmata, imprese come quelle di Bologna in nove contro undici non si vedranno certo tutti i giorni.

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it