Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (©Getty Images)

MILAN NEWSSilvio Berlusconi resterà come presidente onorario rossonero dopo il closing della cessione ai cinesi? Stando alle parole di qualche mese fa di Yonghong Li sì, ma oggi il Corriere dello Sport mette tutto in dubbio. Lo scenario non è assicurato.

Il quotidiano romano spiega che il fondo Sino-Europe Sports ha offerto la presidenza onoraria all’attuale patron e che ufficialmente non c’è stata ancora una risposta. Berlusconi ci sta ancora riflettendo, anche perché per lui accettare una carica solo di rappresentanza e priva di poteri esecutivi non sarebbe semplice. Lui è abituato a prendere decisioni e intervenire, ma con l’avvento della nuova proprietà non sarebbe così. Non gli sarebbe consentito di influire sulle scelte tecniche, societarie e di mercato. E non potrebbe essere diversamente, dato che dopo il closing non avrà più alcuna quota azionaria del Milan. Fosse rimasto come socio minoritario avrebbe potuto magari avere un po’ di voce in capitolo, ma non si possono avere pretese quando si vende tutto il proprio pacchetto di azioni.

L’incontro avvenuto ad Arcore tra Berlusconi e Marco Fassone, prossimo amministratore delegato e direttore generale rossonero, è stato comunque importante. Le parti si sono conosciute e chissà se l’attuale patron può aver indirizzato la propria decisione verso una conferma da presidente onorario, pur privo di poteri. Ad ogni modo, la permanenza del Cavaliere in tale ruolo non sarà un fattore determinante del futuro del Milan. Saranno altre cose a contare, in particolare gli investimenti e i progetti del fondo SES.

 

Redazione MilanLive.it