Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

MILAN NEWS – Arrivare al closing del 3 marzo è stato un percorso lunghissimo, tortuoso, pieno di insidie e di voci negative, a tratti pessimistiche. Ma la parte più complicata per la cordata cinese che acquisirà a breve le quote di maggioranza del Milan sarà la prima fase della gestione, sin dal primo insediamento.

Lo scrive il Corriere dello Sport, che spiega come tra le priorità assolute di Marco Fassone e compagnia c’è sicuramente il rinnovo contrattuale di Gianluigi Donnarumma, il gioiello più prezioso dell’attuale rosa milanista. Il portiere come è noto è in scadenza al prossimo 30 giugno 2018, ma tra tre giorni compirà finalmente la maggiore età e gli sarà consentito a norma di legge di firmare un rinnovo pluriennale. Le voci su un suo futuro lontano da Milanello si continuano a far spazio, ma è dovere della nuova dirigenza metterle subito a tacere.

Difficile che un accordo con Donnarumma e con l’agente Mino Raiola possa arrivare immediatamente, ma intanto Fassone farà partire le negoziazioni per il rinnovo; il procuratore chiede 4-5 milioni netti a stagione, mentre il Milan partirà da una base di 2,5 più bonus a salire, come si fa in genere con i calciatori più giovani ed a lunga scadenza. Insomma servirà fornire primi segnali positivi, mostrando la volontà di blindare un fenomeno come Gigio, al momento senza dubbio il calciatore più apprezzato e osannato dall’intera tifoseria rossonera.

Redazione MilanLive.it