Adriano Galliani
Adriano Galliani (©Getty Images)

MILAN NEWS Adriano Galliani oggi era l’unico amministratore delegato presente a Casa Milan per l’Assemblea dei Soci. Infatti, Barbara Berlusconi era assente. E’ stato il dirigente brianzolo ad aprire la riunione a rispondere alle domande effettuate dai piccoli azionisti.

Lo storico braccio destro di Silvio Berlusconi ha esordito parlando della mancata chiusura della cessione del club ai cinesi nella data fissata di oggi “Non si sono verificate le condizioni sospensive del contratto e che quindi il closing ha potuto avere luogo oggi. Fininvest precisa comunque che sta valutando positivamente la possibilità di stipulare un accordo con Ses al fine di giungere alla cessione della propria partecipazione in Ac Milan in tempi brevi”.

I tifosi milanisti sono arrabbiati per come si stanno evolvendo le vicende societarie e l’avvocato Giuseppe La Scala, con l’altro piccolo azionista Gatti, si è fatto portavoce di questo malcontento. Però Galliani ha replicato così: “Perché mi dovrei sentire preso in giro? – riporta l’agenzia Ansa Non c’è niente che non funziona, la vita societaria continua tranquilla e serena: gli adempimenti Covisoc sono rispettati e gli stipendi sono pagati. Io mi occupo del Milan, ma la trattativa fra potenziali venditori e potenziali acquirenti è condotta da Fininvest con Ses. Le risposte possono darle loro, non certo l’ad del Milan. Con tutta la buona volontà, non posso rispondere a chi chiede a che punto siamo, cosa succederà, quale sarà il futuro del Milan, perché non lo conosco: se il Milan verrà o non verrà ceduto, non dipende da me”.

Infine, un altro piccolo azionista ha posto il problema inerente al rinnovo di Gianluigi Donnarumma, che con le recenti vicende societarie viene considerato a rischio. Galliani ha deciso di non affrontare il tema: “Questa è un’assemblea, restiamo sull’ordine del giorno”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)