Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (©Getty Images)

MILAN NEWS – La storia tra Fininvest e Sino-Europe Sports non è ancora finita. La trattativa per la compravendita del 99,93% delle quote azionarie del club rossonero va avanti. Adesso, però, le parti sono all’atto finale e stanno negoziando su quella che potrebbe l’ultimissima proroga concessa ai cinesi da parte della holding di via Paleocapa.

Ma, come sottolineato dal quotidiano La Stampa, da mezzanotte è scaduta l’esclusiva che SES aveva per trattare il Milan. Non c’è più copertura contrattuale e dunque Fininvest può parlare con altri eventuali compratori. Advisor e legali delle parti sono comunque in stretto contatto e si sta lavorando per riscrivere il contratto di vendita con tanto di penali e contropenali, rivendendo le clausole e aggiungendo allegati (documenti sulla tracciabilità del denaro per l’antiriciclaggio). E soprattutto si cerca di ottenere dai cinesi quelle garanzie economico-finanziarie necessarie per chiudere l’operazione.

Sino-Europe Sports per ottenere la proroga dovrà anche versare 100 milioni di euro di nuova caparra entro venerdì 10 marzo. Solo allora si potrà riparlare di closing ancora possibile. Effettuato quel versamento, poi al consorzio cinese resterebbero da mettere sul piatto altri 220 milioni riguardanti l’acquisto delle quote e 100 inerenti la gestione del club. SES ieri ha emesso un comunicato in cui si è detta ancora impegnata a voler chiudere l’affare, però il tempo stringe e senza l’ulteriore caparra (la terza, dopo le altre due sempre da 100 milioni ciascuna) non otterrà la proroga fino a fine marzo o inizio aprile. Altrimenti possono cominciare nuovi negoziati con altri soggetti interessati al Milan.

 

Redazione MilanLive.it