Carlo Ancelotti Karl-Heinz Rummenigge
Carlo Ancelotti e Karl-Heinz Rummenigge (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il futuro di Adriano Galliani nel club rossonero dipende dalla cessione o meno del Milan. Un po’ di giorni fa il closing con i cinesi di Sino-Europe Sports sembra sicuro, con tanto di conseguente addio del dirigente brianzolo. Ma poi l’operazione non si è chiusa e ancora non si sa se ci sarà o meno una proroga.

Le parti trattano e intanto lo storico amministratore delegato del Milan rimane al suo posto. Se l’affare tra Fininvest e SES saltasse definitivamente, lui rimarrebbe nel ruolo che ricopre ormai da oltre 31 anni. In attesa di nuove eventuali trattative di cessione, la sua poltrona non sarebbe messa in discussione da Silvio Berlusconi. Resterebbe lui ad occuparsi del settore sportivo milanista.

Karl-Heinz Rummenigge, direttore amministrativo del Bayern Monaco, ai microfoni di Tuttosport ha risposto a una domanda su un possibile approdo di Galliani nella società bavarese, considerando pure gli ottimi rapporti con mister Carlo Ancelotti: «Adriano è un amico, sta bene in Italia. Sarebbe come sradicare una pianta». Niente Germania per lui, come lo fu per Gennaro Gattuso un po’ di anni fa. Lo stesso Rummenigge conferma: «Andammo a un passo dall’ingaggiare Gattuso dal Milan». Poco tempo Rino ammise che stava per trasferirsi in Baviera e poi si tirò indietro, non facendo una bella figura.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)