Christoph Kramer
Christoph Kramer (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Tra i numerosi nomi accostati al club rossonero, soprattutto dopo l’avvenuto passaggio di proprietà ai cinesi, c’è Cristoph Kramer. Il centrocampista del Borussia Mönchengladbach piace a Massimiliano Mirabelli per le caratteristiche e per la giovane età.

Al Milan un giocatore con le sue caratteristiche in mezzo al campo farebbe più che comodo. Al momento non sono emerse notizie relativamente a eventuali offerte dei rossoneri. Lui stesso, in un’intervista riportata da Gazzetta.it, ha parlato di tali indiscrezioni: “Sono venuto a sapere che hanno chiesto informazioni, ma sinceramente non c’è una vera e propria trattativa. Mi dicono siano venuti a vedermi giocare a Firenze, ma non ne sapevo nulla”.

Kramer conosce bene la storia del club rossonero, soprattutto del Milan ancelottiano, che ha vinto molti trofei e ha lasciato tracce importanti in ambito europeo per il gioco praticato: “I miei primi ricordi calcistici sono legati al mondiale del 1998. Non posso dimenticare il Milan di Pirlo, Seedorf e Cafù: quella era una squadra pazzesca. Berlusconi? Non so perché volesse vendere la società, se lo ha fatto però evidentemente ne era convinto. Non è facile immaginare il Milan senza Berlusconi. È un po’ come Ferguson al Manchester United e Wenger all’Arsenal. Tutti loro hanno scritto capitoli importanti e gloriosi delle rispettive società”. 

Nel mirino dei rossoneri c’era anche un altro centrocampista tedesco: Mahmoud Dahoud, centrocampista classe 1996 di grande talento che però ha già firmato per il Borussia Dortmund. Kramer lo conosce bene e ne parla bene: “Io o lui? Dahoud, senza ombra di dubbio. È fortissimo, è più giovane di me e io ultimamente mi sono infortunato un po’ troppo spesso”. Qualche problema fisico di troppo, dunque. Un fattore di cui la dirigenza milanista dovrà tenere conto.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it