Cristian Zapata Gianluca Lapadula
Cristian Zapata e Gianluca Lapadula (©Getty Images)

MILAN NEWS – Indossare la fascia di capitano forse non è un’operazione simbolica e nostalgica come un tempo, ha perso di importanza e di autorità dipendendo anche dalle gerarchie che vi sono all’interno di una squadra. Ma per i tifosi quella striscia di tessuto ha ancora una sua valenza tutt’altro che leggera.

Lo sanno bene i recenti capitani del Milan, vittime della maledizione della fascia sia per eventi sfortunati capitati di recente sia perché spesso ‘beccati’ proprio dal pubblico rossonero, come se la nomea di capitano dovesse incrementare anche l’apporto ed il carattere del calciatore chiamato a quest’onere. Come scrive la Gazzetta dello Sport ne sa qualcosa Riccardo Montolivo, spesso criticato proprio per detenere da anni il ruolo di primo capitano del Milan, ma secondo la maggior parte del tifo rossonero non troppo adatto a meritare il ruolo già ricoperto da gente come Baresi, Maldini (sia Paolo che Cesare), Rivera, Liedholm e tanti altre leggende.

L’ultimo capitano, ovvero Mattia De Sciglio, è stato doppiamente beccato dai tifosi, sia perché non in grado di mantenere una carica così simbolica, sia per il presunto accordo già trovato con i rivali della Juventus. Fatto sta che dopo il duro confronto con un rappresentate ‘alticcio’ della curva milanista dopo il match con l’Empoli il terzino salterà Crotone-Milan di domenica. E già ci si chiede a chi toccherà la ‘maledizione’ della fascia: Cristian Zapata è in pole, sfruttando l’anzianità e il momento positivo dopo il gol decisivo nel derby. Oppure Gabriel Paletta, ancora però in dubbio sulla presenza da titolare. Ma c’è chi già vorrebbe Gianluigi Donnarumma capitano, incentivo in più anche per farlo rinnovare con il club.

 

Redazione MilanLive.it