Paolo Maldini
Paolo Maldini (©Getty Images)

MILAN NEWS – In questi giorni Paolo Maldini è tornato a parlare del suo mancato ritorno in rossonero. A ottobre, dopo un incontro con Marco Fassone, rifiutò l’offerta di diventare direttore dell’area tecnica. Il ruolo proposto non lo soddisfaceva, anche perché non sarebbe stato abbastanza autonomo nelle scelte.

La leggenda del Milan è convinta della scelta effettuata e non ha nascosto dei dubbi sul progetto societario, pur non approfondendoli. In compenso, Vincenzo Montella gli ha risposto che il piano della dirigenza è di quelli importanti. Lo storico numero 3 rossonero non rientrerà in società con alcun incarico per adesso. In futuro chissà, ma per qualche anno certamente non lo rivedremo dalle parti di Milanello.

Milan news: Maldini voleva essere il ‘nuovo Galliani’

Il Quotidiano Sportivo – Il Giorno oggi spiega che le ultime esternazioni di Maldini hanno sancito l’addio a ogni chance di suo ritorno al Milan. Viene anche spiegato che le pretese economiche e di incarichi da parte di Paolo non sono compatibili con le necessità del club.

Pare che Paolo abbia preteso il posto di Adriano Galliani e di essere equiparato a Marco Fassone. Quindi voleva essere in prima fila per quanto riguarda il calciomercato e in Lega calcio, ambiti in cui un d’esperienza è necessaria. Invece la bandiera rossonera non ha esperienze manageriali. E’ co-proprietario del Miami FC allenato da Alessandro Nesta, ma non può essere sicuramente sufficiente.

Ovviamente dispiace che uno come Maldini non sia tornato al Milan. Però non c’è stato accordo tra quelle che erano le sue richieste e quelle che sono le esigenze della società. E’ mancato un punto di incontro e dunque l’intesa non è avvenuta. Ovviamente si va avanti comunque, seppur con qualche piccolo rimpianto su quello che poteva essere e che invece non è stato. Magari tra qualche anno se ne riparlerà, ma per ora il discorso è chiuso.

 

Redazione MilanLive.it