Marco Fassone Vincenzo Montella
Marco Fassone e Vincenzo Montella (©Getty Images)

MILAN NEWS – Giornata importante quella di ieri per i destini europei del Milan. In realtà molto passerà dalla sfida di domani sera contro l’Atalanta, ma la dirigenza rossonera ha cominciato a lavorare per permettere alla squadra di poter partecipare senza limitazioni alle coppe.

Marco Fassone, come riporta la Gazzetta dello Sport, ieri è volato a Nyon per consegnare personalmente all’UEFA il dossier con la richiesta del ‘voluntary agreement’, ovvero un piano finanziario che spiega le modalità con cui il Milan si impegna a riportare il proprio bilancio a cifre adeguate nel giro di 3-5 anni massimo. Fassone intende patteggiare in questo modo con i vertici del calcio europeo per non incappare nelle sanzioni del Fair Play Finanziario, la norma attuata dall’ex presidente Michel Platini che va a punire tutti i club partecipanti alle competizioni UEFA che non rispettano i giusti parametri di economia interna.

C’è ottimismo per il piano presentato ieri da Fassone, che nel frattempo assieme al d.s. Massimiliano Mirabelli è pronto ad accogliere una nuova figura centrale all’interno del club. Si tratta di Franco Baresi, sempre più coinvolto nelle attività societarie e ieri chiamato a colloquio a Casa Milan per discutere di progetti futuri e presumibilmente anche di una nuova posizione dirigenziale. L’idea di ingaggiare una ‘bandiera’ rossonera per il momento è bloccata, visto il gran rifiuto di Paolo Maldini, ma Fassone si coccola Baresi, capitano storico, rendendo le proprie funzioni ancor più rilevanti.

 

Redazione MilanLive.it