Diego Costa elogia il Milan: “Club fantastico, storia impressionante”

Diego Costa
Diego Costa (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – In questi giorni il nome di Diego Costa è stato più volte accostato al club rossonero, considerando che il suo addio al Chelsea è sicuro e che il Milan stesso stava cercando un grande bomber.

Per motivi di costi, però, prendere il classe 1988 brasiliano naturalizzato portoghese è stato ritenuto praticamente impossibile. I ‘Blues’ lo valutano 35-40 milioni di euro e le pretese di stipendio del giocatore superano i 10 milioni netti annui. Troppo onerosa questa pista e non a caso il Milan ha virato su Andrè Silva, acquistandolo dal Porto per circa 38 milioni (bonus inclusi) e dandogli un ingaggio decisamente inferiore rispetto  quello preteso da Diego Costa.

Calciomercato Milan, Diego Costa loda il ‘Diavolo’

Il bomber del Chelsea per il suo futuro sogna il ritorno all’Atletico Madrid. Il problema è che i Colchoneros hanno il mercato bloccato fino a gennaio 2018 e dunque potrebbero solamente acquistarlo adesso per parcheggiarlo in prestito sei mesi, prima di prenderlo effettivamente. Si era parlato anche in chiave Milan di questa ipotesi prestito, però considerata non percorribile dato che la società non intende fare da ‘parcheggio’ e vuole invece elementi che rimangano in rossonero a lungo termine sposando il progetto.

Ad ogni modo, Diego Costa ha speso parole di elogio nei confronti del club di via Aldo Rossi al termine di Macedonia-Spagna. Queste le sue dichiarazioni riprese da gianlucadimarzio.com: “Sono ancora un giocatore del Chelsea. È il Chelsea che deve decidere il mio futuro. Poi vedrò. L’Atletico è una buona opzione Il Milan è un club fantastico con una storia impressionante”.

Il centravanti classe 1988 ha una buona opinione della società rossonera. Ovviamente le sue affermazioni non hanno un significato importante adesso che Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli hanno preso Andrè Silva. Però è comunque un segnale che il Milan è ancora molto apprezzato, nonostante anni molto difficili che lo hanno fatto uscire dal giro delle big europee.

 

Redazione MilanLive.it