Andrea Belotti
Andrea Belotti (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Il colpo in attacco è il sogno di tutti i milanisti, Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli in primis, i quali vorrebbero chiudere la grande campagna acquisti fatta sin qui con un bomber degno della storia e delle ambizioni del Milan.

I costi per arrivare ad un attaccante di alto livello però sono molto elevati. I milioni spesi sin qui per acquistare oltre 10 giocatori non sono pochi, anche se molti dei pagamenti sono stati dilazionati nel corso degli anni. Lo stesso Fassone, nella storica video-risposta a James Pallotta, aveva riferito che del bond emesso di 50 milioni, rimaneva ancora una buona parte da utilizzare. A quanto pare le cifre non sono sufficienti per tentare l’assalto decisivo ad uno dei top player nella lista del Milan. Secondo Alfredo Pedullà la dirigenza sta attendendo il via libera per l’extrabudget da investire sul centravanti. Una risorsa economica non indifferente che potrebbe portare all’acquisto dell’unico pezzo mancante.

Calciomercato Milan, il sogno in attacco è sempre Belotti: con l’extra-budget si può!

Il sogno risponde ancora al nome di Andrea Belotti. Nelle settimane scorse il Milan aveva già avanzato un’offerta al Torino, ma Urbano Cairo non era intenzionato a lasciarlo partire per cifre inferiori agli 80-100 milioni di euro. Non è da escludere che in via Aldo Rossi stiano preparando un nuovo tentativo, ovviamente a cifre superiori a quelle già offerte. Ne sapremo di più dopo ferragosto: intanto ieri Massimiliano Mirabelli era a Torino per ammirare proprio la tripletta del Gallo.

Nikola Kalinic è ancora l’alternativa più facile a cui arrivare. L’accordo con il giocatore c’è da tempo, anche se si dovrebbe ancora limare la questione economica con la Fiorentina. Che arrivi al 100% il croato non è possibile dirlo, in quanto il Milan ha serie intenzioni di acquistare un bomber con maggiore appeal.

Altro discorso invece per Pierre-Emerick Aubameyang, che recentemente ha sì dichiarato di aver pensato di cambiare squadra, ma sta bene al Borussia Dortmund. Oltre alle richieste folli chieste dai tedeschi, un altro intoppo è dato dall’assalto del Barcellona a Ousmane Dembélé. Difficile che i gialloneri si privino, a stagioni quasi iniziata, dei loro migliori giocatori.

Su Diego Costa invece ci sono ogni giorno meno possibilità, in quanto l’attaccante ha intenzione di aspettare l’Atletico Madrid a gennaio. Per Edinson Cavani – riferisce Pedullà – va registrato l’interesse nei mesi prima del closing e del suo rinnovo con il PSG, ma i ritardi nella chiusura dell’acquisto del club, hanno fatto saltare tutto. Adesso è quasi impossibile possa lasciare Parigi, anche qualora al Parc Des Princes dovesse arrivare Kylian Mbappé.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.t