Nikola Kalinic
Nikola Kalinic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Nonostante il nome di Nikola Kalinic non sia tra quelli sognati dai tifosi del Milan per rendere l’attacco rossonero ancora più forte e di spesssore, la trattativa per il croato pare stia diventando una telenovela di fine estate dal sapore infinito.

Il classe ’88 della Fiorentina ha già da tempo dato l’ok al proprio trasferimento in maglia rossonera, tanto da aver disertato ieri l’allenamento con la squadra toscana di Stefano Pioli ed essere ora a rischio multa, con la speranza però che l’affare si sblocchi e che possa presto fare le valigie in direzione Milano.

Calciomercato Milan, grana ‘garanzie’ per l’affare Kalinic

Ieri doveva essere il giorno decisivo per l’ingaggio di Nikola Kalinic da parte del Milan. Qualcosa però nel primo pomeriggio si è inceppato: colpa delle garanzie economiche che la Fiorentina considera ancora fin troppo eteree e poco rassicuranti. La Gazzetta dello Sport spiega la strategia di Marco Fassone, che avrebbe proposto questa modalità di pagamento rateizzato per Kalinic: un prestito oneroso con primo assegno da 4 milioni di euro, ulteriore pagamento da 6 milioni successivo e infine saldo totale al momento del riscatto definitivo da parte della dirigenza milanista.

Sul primo pagamento il Milan è coperto, invece su quello da 6 milioni ancora no. Sull’ultima tranche la Fiorentina dovrebbe necessariamente aspettare. Questo tassello sta frenando dunque l’operazione che però, secondo i ben informati, dovrebbe concludersi positivamente a breve. Il club di via Aldo Rossi è al lavoro per mettere da parte tutti i dubbi della società viola.

Mentre Kalinic ha già fatto sapere di voler lasciare Firenze a tutti i costi e attende il buon esito della trattativa, la Fiorentina ha già acquistato il suo sostituto: è Giovanni Simeone, arrivato dal Genoa. Ma occhio alle contro-mosse dei Della Valle, che potrebbe trattenere anche il croato ex Dnipro nel caso in cui il Milan non garantisse le coperture finanziarie necessarie. Sullo sfondo c’è l’Everton, che offre 29 milioni ma che al momento non viene considerato da Kalinic come un’opzione. Vuole il ‘Diavolo’.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it