Marco Friedl e M’baye Niang (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Una delle situazioni più intricate in uscita dal Milan è quella legata a M’Baye Niang, attaccante francese che negli ultimi mesi ha vissuto strani vortici riguardo al suo futuro professionale.

L’attaccante classe ’94 di proprietà rossonera sembrava aver conquistato nuovamente la fiducia dell’ambiente, ma i fischi subiti durante l’incontro con il Craiova a San Siro hanno fatto intendere di come il pubblico milanista non sia soddisfatto dell’apporto di Niang, che a gennaio scorso lasciò in prestito il Milan per andare al Watford non senza strascichi polemici. E fino a poche ora fa appariva certo il suo trasferimento allo Spartak Mosca: 18 milioni di euro al Milan, visite mediche prenotate a Roma, ma è stato lo stesso Niang a bloccare tutto ed a prendersi qualche giorno per pensarci.

Difficile che i russi tornino alla carica per Niang, che nel frattempo è tornato nel mirino del Torino: il club di Cairo secondo La Stampa avrebbe messo sul piatto 12 milioni di euro per ingaggiare il talento francese. Un’offerta rifiutata però dal Milan, forse indispettito anche dei tanti rifiuti per l’affare Belotti mai andato in porto. I rossoneri vogliono almeno 18 milioni per lasciar partire Niang e il Toro starebbe preparando il rilancio. Nella prossima settimana dovrebbero arrivare sviluppi in tal senso, con il francese che accetterebbe di buon grado di lavorare con il suo ex tecnico Sinisa Mihajlovic.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it