Demetrio Albertini
Demetrio Albertini (©Getty Images)

MILAN NEWS – Nei mesi scorsi, subito dopo l’insediamento della proprietà cinese e della nuova dirigenza Milan, si è cominciato a parlare dell’approdo in società di un ex calciatore che potesse fungere da uomo simbolo, da bandiera e rappresentante del club.

Dopo il secco ‘no’ di Paolo Maldini, scettico sulle potenzialità della società cinese, si è parlato anche di Demetrio Albertini. Lo storico centrocampista del Milan, da anni impegnato come dirigente a livello federale, sarebbe stato ben felice di tornare a lavorare nel suo vecchio club anche se in realtà pare non vi siano stati i presupposti giusti. Lo ha ammesso Albertini stesso oggi nell’intervista rilasciata al Corriere della Sera: Ritornare al Milan da dirigente? Nessuno mi ha mai chiamato, anche se di voci ce ne sono state tante. Il problema, insomma, non si è nemmeno posto”.

Dunque Albertini snobbato dalla proprietà asiatica, ma l’ex calciatore rossonero non fa drammi e preferisce augurare al Milan un futuro roseo, anche se è impossibile giudicare per ora l’operato dei dirigenti: “È prematuro dare giudizi in merito: il tempo dirà. Non sono né ottimista né pessimista. Per ora, da tifoso, sono contento degli investimenti fatti”. Albertini vecchio cuore milanista; ma siamo sicuri che uno con la sua esperienza e il suo carisma non possa essere utile all’interno di Milanello?

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it