Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Torna finalmente il campionato dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali. Il Milan vive la vigilia di un test molto importante: domani è in programma alle 15 la sfida contro la Lazio allo stadio Olimpico di Roma.

Un match molto interessante sul piano tecnico-tattico fra due ottimi allenatori e fra due squadre che lottano per obiettivi simili. Lucas Biglia, che conosce meglio di chiunque altro i biancocelesti, ha avvisato i suoi compagni che sarà una partita complicata e difficile. Ma è anche l’occasione migliore per Vincenzo Montella per capire a che punto è la sua squadra, sia dal punto di vista fisico che del gioco. Come in ogni vigilia che si rispetti, l’allenatore rossonero è intervenuto in conferenza stampa per presentare la gara in tutti i suoi aspetti.

Milan News: le parole di Montella

Per Montella non è la prima partita impegnativa della stagione: “Sono sempre state partite impegnative. Domani affrontiamo una squadra che è arrivata prima di noi, quindi è un test importante sì, ma come lo sono state le altre. Siamo una squadra da scoprire“.

Il tecnico racconta come sono tornati a Milanello i tanti calciatori andati via per le Nazionali: “I Nazionali li ho trovati bene. Abbiamo perso Conti, che non ci sarà domani. Anche Gomez un po’ infortunato, resterà a casa. Sono arrivati tutti stanchi ma sono cose inevitabili. Spero di averne sempre tanti di calciatori in Nazionale“.

La Lazio ha cambiato qualcosa in estate, ma resta una squadra pericolosa: “Per caratteristiche sono diversi. Ma è una squadra esperta e pragmatica e ha ottenuto grandissimi risultati. Con Simone Inzaghi mi sento in debito: l’ho affrontato tre volte e ho sempre avuto fortuna…”.

Montella dà aggiornamenti sulla situazione fisica di Alessio Romagnoli: “Sta crescendo molto, così come Bonaventura. Si allena con la squadra da diverso tempo, quindi è vicino al rientro totale. Titolare a Vienna? Ci penserò, ma è possibile“.

Lucas Biglia è molto atteso e per lui domani sarà una partita speciale. L’allenatore punta molto su di lui: “Mi aspetto tanto da Biglia perché è un calciatore importante. Si è allenato pochissimo con la squadra, gli altri si stanno inserendo gradualmente. L’argentino ha esperienza e può accelerare i tempi“. E sulla mancata convocazione di Gabriel Paletta: “Ha la mia stima come Sosa. E’ un calciatore del Milan adesso e viene considerato tale nelle scelte tecniche. Ho sei centrali e quindi qualcuno deve rimanere fuori di volta in volta“.

Hakan Calhanoglu non è ancora riuscito ad esprimersi ad alti livelli in queste prime partite. Ma Montella non ha dubbi su di lui: “Ha grande talento, ma si deve adattare al nostro campionato. Deve trovare la posizione, può fare la mezzala o l’esterno. Ma c’è anche Suso e rischiamo di averne troppi con la palla al piede. Ora serve Borini che attacca la profondità. Riusciremo a sfruttare le sue potenzialità“.

Il Milan ha ricevuto tante critiche nel corso di questi mesi e probabilmente gli altri club iniziano ad avere paura dei rossoneri: “So che il Milan attuale ha messo nel sistema italiano almeno un centinaio di milioni, quindi bisognerebbe ringraziare la proprietà“. Montella toglie ogni dubbio sulla presenza di Biglia: “Giocherà e ci darà una grossa mano. Sprecherà qualche energia in più perché per lui non è una partita normale. Sono sicuro che farà bene“.

Questa squadra è ancora in fase di rodaggio visti i tanti nuovi acquisti. Il tecnico fissa un termine per il suo miglior Milan: “La fine del girone d’andata ci darà qualche indicazione in più. Ovviamente spero che la crescita possa concretizzarsi anche prima“.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it