Nikola Kalinic e Marco Fassone (acmilan.com)

CALCIOMERCATO MILAN – Per settimane durante l’ultima sessione estiva del calciomercato Milan si è sviluppata la telenovela riguardante il nuovo centravanti del club rossonero. Si sono fatti tanti nomi, ma alla fine Nikola Kalinic l’ha spuntata.

Nonostante l’acquisto del giovane André Silva per 38 milioni di euro, il Milan voleva affondare il colpo anche su un attaccante di qualità e sostanza. I rossoneri sono stati vicini anche a Pierre-Emerick Aubameyang, forte centravanti del Borussia Dortmund che, secondo quanto ammesso dal d.s. Massimiliano Mirabelli sarebbe tornato volentieri a Milanello lasciando così la Bundesliga tedesca.

A fare chiarezza su come è andata realmente la questione centravanti c’ha pensato Marco Fassone; l’a.d. milanista nella sua lunga intervista concessa al Corriere dello Sport ha brevemente discusso anche del tema attaccante: Aubameyang? Morata? Siamo felici di Kalinic. Montella lo voleva fin dall’inizio e puntavamo su di lui. Ci siamo tenuti aperti altre piste perché non sapevamo le intenzioni della Fiorentina”. Insomma l’idea Kalinic è tutta di mister Montella, che ha da sempre fatto capire quanto stimasse il calciatore croato e lo ritenesse un elemento affidabile e tatticamente utile per poter sviluppare il proprio gioco. Certo, un nome come Aubameyang sarebbe stato accolto in maniera trionfale dai tifosi, ma ora sta a Kalinic conquistare la fiducia della gente rossonera.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it