Franck Kessie Felipe
Franck Kessie e Felipe (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il gesto dell’esultanza militare ritrae benissimo il profilo in campo di Franck Kessié. E’ lui il vero soldato del centrocampo del Milan, uomo che esegue benissimo gli ordini impartiti dalla panchina e che ci mette anche quel pizzico di genialità e qualità sua personale.

Il Corriere dello Sport elogia le qualità di questo centrocampista che a soli 21 anni si è già preso un posto da inamovibile in squadra, con Vincenzo Montella che non può fare a meno dell’ivoriano: ha giocato titolare in 9 partite su 10, saltando solo la trasferta morbida contro lo Shkendija in Europa League. Il quotidiano sportivo lo definisce addirittura ‘sublime’, perché elemento in grado di spaziare a tutto campo e gestire bene sia la fase di contenimento che quella offensiva, oltre che a calciare benissimo i rigori (2 gol su 2 tentativi finora).

Kessié, che ieri ha anche spiegato il significato dell’esultanza militare, è un vero e proprio colpo firmato Massimiliano Mirabelli: il d.s. rossonero, prima di lasciare l’incarico all’Inter e trasferirsi al Milan, andò personalmente a Cagliari a visionare l’allora calciatore dell’Atalanta iniziando a convincerlo su un futuro in rossonero. La Roma fino a maggio scorso sembrava in pole, avendo anche l’accordo con il suo vecchio club, ma il fascino del Milan ha avuto la meglio e Kessié oggi è uno dei sempre presenti della formazione rossonera, anche in proiezione futura.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it