Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (©Getty Images)

MILAN NEWS – Dopo solo sei giornate di campionato sedere così sul banco degli imputati non è proprio edificante. Vincenzo Montella è sotto accusa dopo il k.o. di Genova, il suo Milan ha mostrato lacune tecnico-tattiche ma soprattutto motivazionali che hanno portato ad una sconfitta netta e meritata.

Il tecnico campano c’ha messo la faccia, così come fatto da Marco Fassone nel post-partita, con un ‘mea culpa’ che è riportato oggi dalla Gazzetta dello Sport, senza nascondere un pizzico di fiducia per una immediata risalita: “Siamo la squadra più giovane della A e ci vuole pazienza. Però siamo stati insufficienti sul piano agonistico e tecnico. Non avevamo lucidità mentale per produrre il nostro gioco, è una bocciatura per tutti, siamo tutti colpevoli. Siamo stati al di sotto del potenziale da tutti i punti di vista, eravamo scarichi mentalmente. Ho sbagliato io a non capirlo, dobbiamo lavorare sul materiale a disposizione, che è buonissimo. Resto fiducioso, ho tanta energia da trasmettere”.

Giudizio generale duro quello di Montella, che sa di aver sprecato la chance di tenere il passo delle grandi e di rischiare ora una rincorsa disperata al quarto posto partendo però in svantaggio. L’obiettivo minimo del Milan è quello di tornare in zona Champions League, anche per far quadrare i conti in rosso del club. Se Montella dovesse fallire tale aggancio allora la sua panchina comincerebbe a scricchiolare fortemente.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it