Marco Fassone Vincenzo Montella Massimiliano Mirabelli
Marco Fassone Vincenzo Montella Massimiliano Mirabelli (©Getty Images)

MILAN NEWS – Una sconfitta che fa riflettere non poco; è l’ora dei confronti in casa Milan, perché i rossoneri non sono certo in una zona di classifica disastrosa, ne’ hanno svolto un cammino così amaro. Ma per prevenire altri crolli è bene trovare soluzioni immediate.

Ieri, secondo quanto riporta il Corriere della Sera, in casa Milan è andato in scena un vertice a porte chiuse, direttamente allo stadio di Marassi dopo il 2-0 subito dai rossoneri contro la Sampdoria. Il tecnico Vincenzo Montella, considerato da tutti primo colpevole della prestazione insufficiente dei suoi, si è fermato a parlare con i dirigenti Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli, con i quali c’è un dialogo sempre molto propositivo e mai scomodo.

L’obiettivo era quello di analizzare i motivi della pesante sconfitta, che ha visto il Milan seppur superiore sulla carta, soccombere alla Sampdoria più rapida e vista nel modo di impostare il proprio gioco. La preoccupazione di Fassone, espressa anche davanti alle telecamere da Genova, è quella di vedere una squadra rinforzata in tutti i reparti perdere terreno già dall’avvio del campionato, e dunque essere costretta a rincorrere il quarto posto alla disperata. Le prossime due partite saranno se non decisive quanto meno indicative per il futuro di Montella e della gestione tecnica. Rijeka e Roma diventano spartiacque determinanti.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it