Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il Milan ha rischiato seriamente di giocare la prossima partita di campionato, il big match contro la Roma a San Siro, senza uno dei suoi intoccabili, senza il proprio portiere titolare.

Colpa di una leggerezza di Gianluigi Donnarumma, non poco nervoso durante l’ultima prova contro la Sampdoria che ha visto il Milan soccombere per 2-0 e il portiere beccarsi anche un giallo per proteste dopo il vantaggio doriano. Il Giudice Sportivo, nell’analizzare le situazioni da moviola del match, ha scovato una possibile frase ‘blasfema’ scappata a Donnarumma. Da qualche anno pare essere in vigore la regola che porterebbe ad una squalifica per gesto antisportivo nel caso in cui fosse stata udita una bestemmia in campo da un calciatore o da un membro dello staff tecnico.

Donnarumma ha schivato la squalifica perché dal video appare impossibile capire se la frase del rossonero riguardi una frase blasfema o soltanto qualcosa di simile ma meno volgare: «Mancanza di assoluta certezza» – ha scritto il Giudice sul referto, per Donnarumma ma anche per Christian Puggioni, portiere della Sampdoria che ha commesso la stessa leggerezza. Il numero 99 del Milan se l’è dunque cavata, al contrario del vice-allenatore della Roma Francesco Tomei, il quale invece avrebbe bestemmiato facendosi però udire dai collaboratori della Procura.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it