Renzo Rosso Vincenzo Montella Milan
Renzo Rosso con Vincenzo Montella e i giocatori del Milan (©Getty Images)

MILAN NEWSSilvio Berlusconi è tornato a parlare del Milan per la prima volta dopo la cessione a Yonghong Li. Dichiarazioni dure quelle dell’ex Premier, che non ha condiviso le scelte di mercato della nuova proprietà né il lavoro tattico di Vincenzo Montella.

Per ora la società non ritiene necessario rispondere. A farlo però è stato Renzo Rosso, fondatore del brand Diesel (sponsor del Milan già da due stagioni) e grande tifoso rossonero, ai microfoni di Radio 24 nel corso della trasmissione Tutti Convocati. In particolar modo ha risposto alla rivelazione di Berlusconi su Christian Brocchi: “Con lui non siamo andati in Europa. Se avessimo tenuto Mihajlovic forse il risultato sarebbe stato diverso. Inoltre non ci dimentichiamo che Berlusconi ha deciso di tenere Pato e di bloccare l’arrivo di Tevez”.

L’ex presidente del Milan ha criticato anche il mercato di Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli. Secondo lui era meglio acquistare top player piuttosto che undici calciatori diversi. Rosso risponde: “Il Milan ha fatto campagna acquisti importante. E sui top player, credo che Suso e Andrè Silva possano esserlo“. E sulla proprietà cinese: “Li ho conosciuti. C’è la volontà di fare del Milan la più grande squadra nel mondo“. Infine, sulla decisione di affidare la fascia di capitano a Leonardo Bonucci: “Sono un grande estimatore di Montolivo, ma hanno voluto dar credito a questo grande acquisto“.

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it