Under Armour (foto twitter)

MILAN NEWS – Dopo un idillio legato 20 anni si interromperà la prossima estate il rapporto tra il Milan e lo sponsor tecnico tedesco Adidas, che ha scelto di terminare anzitempo la partnership che inizialmente era prevista di durata fino al 2023.

Una notizia che sconvolgerà molti tifosi del Milan, legati alle maglie e al materiale tecnico disegnato dall’azienda di abbigliamento sportivo tedesca, ma il club sta già studiando le alternative a cui affidarsi in futuro. Insieme a New Balance si parla con insistenza di Under Armour, leader statunitense di vestiario sportivo che in Europa ha già trovato accordi tecnici con club del calibro di Southampton e Aston Villa. Come riporta oggi Corriere.it il brand di Baltimora sta cercando di conquistare anche il mercato italiano, con l’apertura di nuovi punti vendita importanti.

A settembre a Milano, in piazza Gae Aulenti, è stato inaugurato il primo store Under Armour da 340 metri quadrati; indizio della possibile partnership con il Milan la presenza nel giorno del debutto di Massimo Ambrosini, ex capitano rossonero. L’azienda americana nasce negli anni ’90 come referente primario per il football, tanto da aver fornito i costumi per il celebre film ‘Ogni maledetta domenica’ di Oliver Stone. Ma di recente ha trovato nuova linfa nel calcio, scegliendo come testimonial alcuni calciatori di valore internazionale, come l’inglese Forster, lo svizzero Xhaka o l’olandese Depay.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it