Yonghong Li Han Li Marco Fassone
Yonghong Li, Han Li e Marco Fassone (©Getty Images)

NEWS MILAN – Nella giornata di ieri il Corriere della Sera nel proprio inserto ‘Economia’ ha pubblicato un’inchiesta riguardante Yonghong Li e il fatto che l’uomo d’affari cinese non disponga di un patrimonio tale per poter mandare avanti il club rossonero.

Il presidente del Milan ha dovuto ricorrere ad alcuni prestiti e finanziamenti, come avvento ad esempio con Elliott Management Corporation. Soldi che vanno restituiti entro la scadenza fissata (ottobre 2018), altrimenti la società di via Aldo Rossi diventerà di proprietà del fondo americano guidato da Paul Singer. Sono in corso trattative per il rifinanziamento dei debiti con diversi soggetti finanziari che potrebbero subentrare all’hedge fund statunitense concedendo più tempo per restituire i soldi e magari a un tasso inferiore. Per ora pare che Goldman Sachs abbia rifiutato al richiesta del Milan.

Continuano ad esserci dubbi da parte di diversi media sul futuro del club rossonero e anche sulla figura del suo proprietario Yonghong Li. Stando a quanto riportato stamane da Il Giornale, l’amministratore delegato Marco Fassone ha inviato all’uomo d’affari cinese il reportage realizzato dal Corriere della Sera per informarlo delle notizie che circolano in Italia sul suo conto. Il dirigente rossonero non ha invece risposto in prima persona ieri, quando è stato interpellato sulle nuove insinuazioni riguardanti il patron milanista. Vedremo se dalla Cina arriverà qualche risposta.

 

Redazione MilanLive.it