Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (©Getty Images)

MILAN NEWS – La sconfitta del derby è ormai alle spalle. Il Milan è concentrato sulla sfida di Europa League contro l’AEK Atene in programma domani: un’occasione importante per ipotecare la qualificazione ai sedicesimi di finale con la terza vittoria in tre partite.

Vincenzo Montella è intervenuto poco fa in conferenza stampa per presentare la partita. Poi l’intervista ai microfoni di Sky Sport in cui è tornato sul match di domenica contro l’Inter: “Secondo tempo strepitoso, primo tempo normale invece. Il pareggio ci poteva stare. Dispiace a tutti perdere, ma dobbiamo ripartire da quella convinzione“.

In conferenza ha utilizzato la metafora dell’abito giusto per spiegare la fase in cui si trova il suo Milan. Il tecnico spiega: “Io e la società abbiamo condiviso l’idea di cambiare guardaroba, gli obiettivi rispetto all’anno scorso ora sono diversi. Dobbiamo arrivare in Champions ed è ancora raggiungibile. Siamo alla ricerca dell’abito giusto e ci stiamo arrivando tramite brutte partite e col carattere“.

Con il derby è iniziato un periodo parecchio impegnativo per i rossoneri. Che giocheranno tante partite in pochi giorni: “Sono ottimista. Contro le avversarie forti abbiamo giocato alla pari. Alcuni calciatori possono e devono fare di più, siamo destinati a migliorare“. Montella può contare sull’appoggio della società, che continua a credere in lui nonostante l’inizio deludente: “Sento la stima e il supporto. So che sono a rischio senza risultati e di essere sempre valutato, ma qualsiasi cosa succeda continuerò ad avere stima per Fassone e Mirabelli, che finora sono stati eccezionali“.

Ci si aspettava molto di più da questa squadra visti i botti di mercato in estate. Ma il momento di difficoltà era previsto: “Lo sapevamo, ma nelle ultime partite la squadra ha giocato meglio di quella che all’inizio vinceva. Nel gioco siamo più avanti“.

Montella è passato poi ai microfoni di Milan TV in cui ha parlato dell’avversario di domani: “L’AEK Atene è una squadra svelta. Credo giochino con la difesa a tre e la sto preparando così. Il loro allenatore è molto attento agli avversari“. L’allenatore rossonero chiede maggior aggressività alla sua squadra: “Solo così possiamo cambiare la situazione. Stiamo facendo il possibile, ora dobbiamo fare di più. stiamo facendo il possibile, dobbiamo fare di più“.

 

MilanLive.it