Leonardo Bonucci
Leonardo Bonucci (©getty images)

MILAN NEWS – La frittata si è compiuta al 25′ minuto di Milan-Genoa, gara fino a quel momento priva di grosse emozioni e che i rossoneri avrebbero voluto gestire al meglio per vincerla.

Punizione per i rossoneri, batte Calhanoglu ma il pallone sfila sul fondo. In are genoana però c’è un uomo a terra, Aleandro Rosi, con lo zigomo sanguinante. L’arbitro Giacomelli si affida al VAR e scova la gomitata sciocca e senza appello di Leonardo Bonucci. Rosso diretto per il capitano del Milan, che lascia i suoi in dieci e li costringe ad una gara forzata, al cambio di modulo e allo stupore totale di San Siro.

Come scrive la Gazzetta dello Sport Bonucci incredulo ha interpretato il suo gesto come un normale scontro di gioco in mischia, sottovalutando però le conseguenze. Un’espulsione che lo mette ancor più in crisi dopo le contestazioni dei giorni scorsi. Addirittura pare aver fatto sapere negli spogliatoi di essere pronto a restituire la fascia di capitano, ma il Milan per il momento ha confermato la scelta di puntare su di lui. Certo è che il centrale salterà Milan-Juventus, visto che in arrivo vi saranno 2 giornate di squalifica per condotta violenta in campo. Possibile che il club faccia ricorso perché l’azione non era premeditata, ma resta un’altra macchia enorme sull’esperienza milanista di Bonucci. Così non va, il fondo è stato toccato. La speranza è che da questo brutto episodio ci si possa solo rialzare.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it