Ricardo Rodriguez
Ricardo Rodriguez (©Getty Images)

MILAN NEWS – Un gol e un salvataggio sulla linea per trascinare la Svizzera ai Mondiali, gli elogi della stampa locale. Ma ora l’entusiasmo provato in settimana Ricardo Rodriguez dovrà trasferirlo nelle fila del Milan per la ripresa del campionato.

Il terzino svizzero è stato intervistato dal Corriere dello Sport focalizzando subito l’attenzione su Napoli-Milan di domani sera: “Proveramo a batterli, andiamo con quell’obiettivo. Loro sono forti, ma anche nella nostra squadra ci sono tanti elementi
di qualità. Le possibilità ci sono tutte. Sarebbe la svolta per noi. Ne abbiamo bisogno, per dare consistenza al lavoro che stiamo facendo. Ma, anche se dovesse andare male, non dovremo abbatterci, il calcio offre sempre un’altra possibilità”.

News Milan, Rodriguez scalda i motori: “Siamo forti, Champions possibile”

Il Napoli è l’ennesimo avversario diretto che il Milan incontra sulla sua strada, anche se nei turni precedenti non è andata benissimo. Ma Rodriguez ha fiducia: “Contro le big, non ci siamo comportati male. Contro il Napoli, oltre che essere sempre aggressivi, sarà fondamentale restare compatti e concentrati per 90′. Il loro attacco è forte e velocissimo, il tridente fa paura ma non lo scambierei con nessuno dei nostri calciatori. Callejon? Molto forte, l’ho già affrontato con il Wolfsburg”.

Rodriguez crede all’obiettivo Champions League, soprattutto se si pensa ad una ‘via secondaria’: “Tramite l’Europa League si può fare. Sicuramente, rispetto al campionato, ci sono meno partite. Ma dopo la seconda fase saranno tutte finali. Noi, però, non ci possiamo permettere di trascurare il campionato. Il nostro obiettivo deve essere finire il più in alto possibile. Poi si vedrà in quale posizione. Montella? Ha sempre lavorato allo stesso modo, con grande impegno. E’ un tecnico che sa spiegare molto bene le
sue idee. Tocca a noi, poi, tradurle sul campo”.

Infine un piccolo excursus nelle esperienze di Rodriguez degli ultimi mesi, dal fallo da rigore sciocco nel derby alla qualificazione Mondiale: D’Ambrosio nel finale di Inter-Milan nemmeno l’avevo visto, la palla era già andata. Ma devo ammettere che il rigore si poteva dare. Quello contro l’Irlanda del Nord assolutamente no. Nessuno sarà condizionato dalle ultime gare delle Nazionali”.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it