Carlo Ancelotti
Carlo Ancelotti (©Getty Images)

Dopo la clamorosa debacle dell’Italia contro la Svezia, che è riuscita incredibilmente a fallire la qualificazione al Mondiale 2018 in Russia, il primo a farne le spese (e sin qui l’unico) è stato Gian Piero Ventura.

Tutti si aspettavano le dimissioni, ma la decisione è arrivata dalla FIGC che ha deciso di esonerarlo. Pesanti, in queste ore, le accuse di Tavecchio verso Ventura. L’ormai ex commissario Tecnico è stato praticamente accusato di avere le maggiori colpe nell’eliminazione azzurra dalla competizione Mondiale. Attualmente dunque il posto sulla panchina azzurra è vacante: il sogno neanche troppo nascosto di Carlo Tavecchio è Carlo Ancelotti.

Intanto Giovanni Branchini, storico procuratore vicino all’ex allenatore del Milan, ha escluso ogni possibilità di un ritorno di Ancelotti ad allenare. Queste le sue dichiarazioni a Radio DeeJay: “Carlo non allenerà la nazionale, per ora. Non vuole mancare di rispetto a nessuno ma in questo momento non è interessato, Ha altri obiettivi, mi risulta”. 

I tentativi per portarlo in azzurro in questi ultimi giorni sono stati tanti, ma in tal senso non c’è mai stato ottimismo. A tal proposito la FIGC, tramite l’Ansa, ha commentato queste dichiarazioni: “Non commentiamo notizie senza fondamento, sono solo sciacallaggio giornalistico”. Tavecchio dunque appare ancora ottimista, in quanto la risposta ufficiale dal diretto interessato non è al momento arrivata.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it