André Silva
André Silva (©Getty Images)

MILAN NEWS – Negli anni ’80 l’avvocato Gianni Agnelli coniò un particolare soprannome per il fantasista polacco, allora alla Juventus, Zibì Boniek definendolo ‘bello di notte’ per la sua predisposizione a segnare nelle partite di coppa.

Il ‘bello di notte’ del Milan attuale si chiama André Silva, centravanti portoghese che, secondo Tuttosport, quando c’è da giocare nei match serali internazionali si trasforma. Per ora il numero 9 rossonero, acquistato per 38 milioni dal Porto, ha totalizzato già sei centri in Europa League, più alcune reti molto importanti anche nelle notti di qualificazione Mondiale con la maglia del suo Portogallo. Silva si esalta su certi palcoscenici, mentre paradossalmente trova meno spazio, fiducia e qualità nelle gare di ‘giorno’, ovvero quelle di campionato.

Il cruccio di André Silva è proprio quello di non essersi ancora sbloccato in campionato, venendo relegato alla nome di bomber di coppa senza però riuscire a bissare certi numeri durante la stagione di Serie A. Il palo colpito nel derby dello scorso ottobre è stato il momento in cui il suo rendimento avrebbe potuto svoltare definitivamente. Ma per ora Silva serve soprattutto in campo europeo, come giovedì quando dovrà ritrovare gol e pericolosità per abbattere le resistenze dell’Austria Vienna, già punita con una tripletta durante il match d’andata al Prater.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it