Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

MILAN NEWS – La sfida di stasera tra Milan e Austria Vienna più che di Europa League appare quasi un match di Youth League per l’età media molto bassa di entrambe le formazioni che dovrebbero scendere in campo dal 1′.

I rossoneri avranno solo tre calciatori over 30, ovvero Bonucci, Biglia e Zapata, con un’eta media che tocca i 25 anni. Addirittura più bassa quella degli austriaci che si presenteranno a San Siro con poco più di 22 anni complessivi. Sfida ricca di freschezza, soprattutto tra i pali: la Gazzetta dello Sport ha acceso oggi i riflettori sul duello a distanza tra portieri giovanissimi. Da una parte il classe ’99 Gianluigi Donnarumma, dall’altra Patrick Pentz, numero uno austriaco due anni più grande del talentuoso collega italiano.

Di Donnarumma si sa già tutto: è titolare inamovibile in casa Milan dall’ottobre 2015, quando Sinisa Mihajlovic lo lanciò contro il Sassuolo non togliendolo più dai pali rossoneri. Prenderà il posto di Gigi Buffon come numero uno della Nazionale italiana nel nuovo biennio e già oggi è considerato un estremo difensore ricercatissimo sul mercato internazionale. Pentz ha avuto un destino diverso: ha iniziato la stagione all’Austria Vienna da terzo portiere, ma gli infortuni di Almer e Hadzikic gli hanno aperto le porte della formazione titolare. Il tecnico Fink si fida ciecamente di questo ventenne, bravo con i piedi e già sicuro di se’. Figlio d’arte, suo padre Werner è stato portiere e attualmente allena le selezioni giovanili austriache. Ma qualcuno già dice che il giovane Patrick è già più talentuoso e superiore allo scomodo genitore.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it