Patrick Cutrone André Silva
Patrick Cutrone e André Silva (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Qualificazione ai sedicesimi di Europa League in tasca per il Milan. Che batte l’Austria Vienna alla quinta giornata con un altro 5-1, stesso risultato dell’andata. Paura iniziale per i rossoneri, poi partita in discesa e prestazione positiva.

La miglior notizia per Vincenzo Montella e i tifosi sono proprio i cinque gol segnati. Nelle ultime settimane si è messa in luce la grande difficoltà dell’attacco rossonero. Che, in tre, ha segnato solo cinque reti in campionato. La risposta è arrivata dai due giovani del reparto avanzato: André Silva e Patrick Cutrone. Due gol per ciascuno, tutti da veri goleador. E infatti ai due niente manca per giocare titolari in questo Milan. Montella però finora ha preferito tenerli spesso in panchina in favore dell’unica punta Nikola Kalinic.

Una scelta che non ha dato i suoi frutti. L’attaccante croato fa molta fatica ad incidere (tre gol in Serie A, nessuno in Europa League) anche perché poco supportato da tutta la squadra. Ecco perché la partita di ieri potrebbe aver fatto guadagnare punti ad André Silva e Cutrone nelle gerarchie. I quattro gol segnati hanno dato grande fiducia ai due. Soprattutto al portoghese, miglior realizzatore del Milan in Coppa UEFA e in Europa League con otto reti.

Utilizzare ancora le due punte però potrebbe creare difficoltà nella collocazione tattica di Suso. Lo ha sottolineato Montella ieri nella conferenza stampa post-partita. Lo spagnolo potrebbe fare il trequartista alle spalle dei due attaccanti (ruolo che ha già fatto in passato), ma abbiamo visto come in posizione centrale non è pericoloso come quando parte largo a destra. La soluzione ideale sarebbe un cambio di modulo. Idea che, al momento, l’allenatore non prende in considerazione. E allora, chi giocherà in attacco contro il Torino?

 

Redazione MilanLive.it