Gustavo Gomez
Gustavo Gomez (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANGustavo Gomez sta disputando un’annata completamente anonima in maglia rossonera, dato che finora ha collezionato solamente 10 minuti in Europa League nell’ultima sfida contro l’Austria Vienna.

Il difensore paraguayano è finito ai margini della squadra, di cui non avrebbe neppure fatto parte se nell’ultimo calciomercato Milan estivo fossero andate in porto alcune trattative inerenti la sua cessione. Ad esempio l’operazione con il Fenerbahce, naufragata quanto tutto sembrava ormai fatto. L’ex Lanus è rimasto alla corte di Vincenzo Montella, che ha preferito sempre altri difensori. E ora con Gennaro Gattuso la situazione non cambierà.

Calciomercato Milan, il Brighton piomba su Gomez

Su Gustavo Gomez sembra esserci l’interesse del Boca Juniors, intenzionato a rinforzare la propria difesa in vista della Copa Libertadores 2018. Qualche contatto c’è stato, però il centrale del Milan ha un ingaggio che gli Xeneizes non vogliono garantirgli. Lo stipendio percepito attualmente è di quasi 1 milione di euro, troppo per lo storico club argentino.

Ma Gomez piace anche in Premier League. E’ il portale calciomercato.com a rivelare che due intermediari incaricati dal Brighton erano a San Siro per Milan-Torino il 26 novembre. Lo scopo era quello di sondare il terreno per il difensore paraguayano, dato che la società inglese intende rinforzare la retroguardia. Primi contatti tra le parti, con i rossoneri ben disposti a cedere il cartellino del giocatore, pagato circa 8 milioni di euro nell’estate 2016.

Al Brighton piace molto anche Andrea Ranocchia e lo considera un obiettivo preferibile rispetto a Gomez, però l’Inter al momento non sembra voler cedere. Luciano Spalletti ha la coperta corta a livello di centrali difensivi e pertanto non può permettersi cessioni. Inoltre l’ex Genoa recentemente ha ben figurato quando è stato impiegato e dunque la sua permanenza in nerazzurro al momento non viene messa in discussione. Vedremo se il club inglese punterà sullo stopper del Milan.

 

Redazione MilanLive.it