Gabriel Paletta
Gabriel Paletta (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Strana la storia di Gabriel Paletta, un oriundo italo-argentino che ha scelto la maglia della Nazionale azzurra solo in tempo per giocare il Mondiale (sfortunato) del 2014 in Brasile.

Ancor più strane le vicende del suo 2017 in maglia rossonera; il centrale classe ’86, dopo una stagione praticamente da titolare fisso al centro della difesa del Milan, è stato uno dei più colpiti negativamente dal cambio di proprietà e dal ricco calciomercato estivo compiuto dai nuovi dirigenti. Gli arrivi di Musacchio e Bonucci hanno praticamente tolto spazio all’argentino, che ad agosto è stato anche ad un passo dall’addio definitivo, con la Lazio pronta ad ingaggiarlo per poi concludere la trattativa con il più classico dei ‘nulla di fatto’.

Paletta è stato persino costretto a retrocedere nella Primavera del Milan pur di giocare un minimo, accolto a braccia aperte da Gennaro Gattuso nelle prime gare della stagione giovanile. E con la ‘promozione’ del tecnico calabrese alla prima squadra rossonera anche Paletta sembra finalmente godere di un minimo di considerazione: ieri è tornato nella lista convocati per la sfida al Rijeka e stasera dovrebbe sostituire Leonardo Bonucci nel trio difensivo titolare. Un esordio stagionale inatteso ma meritato per un difensore di onestissimo valore e di grande carattere che con professionalità ha sempre lavorato. E chissà che con la prova di stasera non possano risalire le sue quotazioni anche per match più determinanti.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it