Han Li e Yonghong Li
Han Li e Yonghong Li (©Getty Images)

MILAN NEWS – La partita del Milan si gioca su più tavoli, ben tre per la precisione. Da un lato c’è la squadra di Gennaro Gattuso, che cerca di risalire in classifica, dall’altro le questioni più inerenti alla sfera societaria.

Il club rossonero, in attesa del verdetto UEFA per quanto riguarda l’approvazione per il regime del ‘voluntary agreement‘, sta continuando a seguire da vicino la trattativa per il rifinanziamento del debito. Il Milan e la holding Rossoneri Lux hanno l’obbligo di risanare la massa debitoria da più di 300 milioni nei confronti di Elliott Management Corporation, con scadenza entro ottobre del prossimo anno. In queste settimane è stato dato mandato all’advisor BGB Weston di reperire fondi o istituti bancari che possano ridiscutere tale onere finanziario.

Come riporta il Corriere della Sera entro la fine della prossima settimana arriveranno novità dal fondo americano Highbridge Capital Management, società di New York che è in piena trattativa per prendersi carico dei debiti del Milan e rinegoziarli con tempistiche e modalità di rimborso decisamente meno incombenti.

Si parla della possibilità che il club disponga di cinque anni per restituire il nuovo prestito, che consentirebbe di saldare il debito con Elliott e poi avere tempo per con maggiore tranquillità restituire il denaro allo stesso Highbridge. Il Milan sta comprando del tempo per poter sviluppare le proprie strategie ed evitare che la società passi a Elliott.

Il Corriere della Sera spiega che Highbridge non è condizionato dall’esito della discussione dell’UEFA sul voluntary agreement richiesto dalla dirigenza rossonera. La trattativa prosegue senza essere influenzata da quello che avviene a Nyon.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it