Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANGennaro Gattuso per Milan-Bologna è tornato alle origini, schierando quel 4-3-3 che già nella scorsa stagione e nell’inizio di quella in corso era stato adottato da Vincenzo Montella.

Un assetto tattico che pare aver restituito maggiori certezze ai giocatori, andati in confusione con i continui cambi dell’ex mister e non pronti a cambiare. Con i vari 3-5-2 e 3-4-2-1 sono mancati risultati e gioco, non riuscendo realmente a valorizzare nessun calciatore. Non è un caso che tra i pochissimi a spiccare ci fosse Fabio Borini, riciclato nel ruolo di esterno di centrocampo e messosi in mostra per il suo spirito di sacrificio. Però, considerando il tasso qualitativo del gruppo, serve di più.

Calciomercato Milan, due colpi per Gattuso?

Gattuso con il 4-3-3 ha schierato i giocatori nei loro ruoli ideali, senza inventare niente ed evitando adattamenti che richiedono tempo. Dei segnali di ripresa si sono visti, anche se ovviamente è presto per dire che il Milan è uscito dalla crisi. Serve continuità di vittorie, oltre che migliorare la condizione fisica e mentale insieme al gioco.

Non sarebbe male se a gennaio la società facesse un paio di interventi in entrata. Nonostante Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli abbiano più volte detto che non sono previsti rinforzi per gennaio, in realtà ci sono due tipi di innesti che a Gattuso farebbero molto comodo. Si tratta di due colpi che già Montella aveva richiesto a fine luglio: una mezzala e un esterno offensivo.

Nel 4-3-3 rossonero un centrocampista che dia il cambio a Franck Kessié o a Giacomo Bonaventura sarebbe molto utile. Va trovato il profilo giusto che sappia abbinare una buona forza fisica a delle doti tecniche e di inserimento apprezzabili. Si è fatto più volte il nome di Jakub Jankto dell’Udinese, 21enne originario della Repubblica Ceca il cui valore si aggira attorno ai 20-25 milioni. Forse troppi per un Milan che al massimo, in caso di interventi, cercherà qualche occasione economicamente più vantaggiosa.

Un affare interessate potrebbe essere il ritorno di Gerard Deulofeu. In attesa di capire se Hakan Calhanoglu possa giocare esterno sinistro d’attacco, è evidente che sulla carta manchi un giocatore in quel ruolo. Borini ci mette corsa e sacrificio, però serve maggiore qualità nelle giocate offensive. C’è bisogno di qualcuno che salti l’uomo e crei superiorità numerica. Deulofeu sembra in procinto di lasciare Barcellona a gennaio e magari si può strappare un prestito con diritto di riscatto. Conosce già l’ambiente e non avrebbe bisogno di tempo per adattarsi. Se non sarà Geri, basta che che arrivi qualcuno adatto al 4-3-3 di Gattuso.

 

Matteo Bellan

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it