Andrea Conti
Andrea Conti (©Getty Images)

MILAN NEWS – L’infortunio di Andrea Conti ha rovinato i piani del Milan. Con lui la difesa a tre sì che avrebbe avuto senso, molto più di Leonardo Bonucci. Da esterno di centrocampo è stato devastante lo scorso anno con l’Atalanta (con tanto di otto reti) e avrebbe potuto ripetersi anche con i rossoneri.

E invece a inizio anno il brutto infortunio al ginocchio che lo terrà fuori almeno fino a fine febbraio (si parla di un possibile rientro per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League del 22 febbraio). Sono passati circa tre mesi dall’operazione e Conti ha fatto un ottimo percorso riabilitativo finora, mostrando grande voglia e determinazione fin dall’inizio.

Come ha spiegato il dottor Mazzoni nel consueto bollettino medico settimanale, ora è in una fase molto delicata del recupero. Siamo al quarto mese e il ginocchio inizia ad essere sollecitato in maniera più costante: lo staff medico del Milan sarà molto attento alle risposte che darà per poi stabilire come proseguire la riabilitazione.

Gennaro Gattuso ora ha deciso di passare al 4-3-3. Ma Conti sa fare molto bene anche il terzino destro (ruolo che ha ricoperto nelle prime partite della stagione prima dell’infortunio) e il suo rientro è fondamentale. L’assenza pesa tantissimo perché è un calciatore importante con caratteristiche importanti. Il Milan e Gattuso sperano di poterlo riabbracciare il prima possibile.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it