Mino Raiola
Mino Raiola (©Getty Images)

MILAN NEWS – L’esplosione del nuovo caso legato al destino di Gianluigi Donnarumma è sulle prime pagine di tutti i media nazionali e non solo. Il portiere del Milan rischia di essere nuovamente in rottura con il club.

Tutta colpa di insoddisfazioni relative al rinnovo di contratto firmato a luglio e alla mancata presenza delle due clausole di rescissione che, teoricamente, avrebbero dovuto agevolare un’eventuale cessione del numero 99 rossonero. 70 milioni di euro in caso di ingresso in Champions League del Milan, 40 milioni in caso di mancato accesso alle competizioni UEFA. Il tutto rimasto però in una scrittura privata che non fa felici ne’ Donnarumma ne’ l’agente Mino Raiola, che da mesi spinge per portare il suo assistito lontano da Milanello.

Intanto oggi l’edizione de Il Giornale ha pubblicato il commento di Raiola, adirato con la dirigenza Milan per questa mancanza e pronto a fare ricorso agli organi competenti per portar via Donnarumma dal club di via Aldo Rossi: “Non cado più nei tranelli di Mirabelli” – avrebbe ammesso Raiola puntando il dito contro il direttore sportivo milanista con cui ha avuto più di uno screzio già la scorsa estate, probabilmente colpevole secondo l’agente di aver dato la sua parola riguardo l’inserimento delle suddette clausole sul contratto di Donnarumma senza poi farlo effettivamente.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it