Gianluigi Donnarumma
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

MILAN NEWS – La quiete dopo la tempesta. La situazione legata a Gianluigi Donnarumma e alle sue probabili insoddisfazioni in maglia Milan sembrerebbe essersi placata, come scrive oggi la Gazzetta dello Sport.

E’ Marco Fassone, amministratore delegato rossonero, a chiarire la vicenda e cercare di avvicinarsi in maniera leale al discusso procuratore Mino Raiola, che dopo i litigi col d.s. Mirabelli sembra pronto a trattare con Fassone stesso: “Ho visto Donnarumma più sereno di quanto non fosse mercoledì sera, perché quando si manifestano questi episodi è un problema per il club. Mi ha fatto piacere la sua dichiarazione distensiva, dove ha confermato che non c’è stata nessuna forzatura nel firmare l’accordo che lo lega al Milan. Non c’è nessuna volontà di cederlo. È un patrimonio umano, tecnico ed economico del club. Se sarà lui a dirci che vorrà andar via, saremo aperti a valutare ogni offerta, basta che nessuno pensi di adottare tecniche e strategie per far sì che Donnarumma possa essere ceduto a valori di mercato inferiori rispetto al suo reale valore. E vorrei anche ribadire che fra me e Mirabelli non c’è nessuna rottura, ho già visto questo giochino. Il Milan è uno e chiunque tocchi qualcuno, tocca il Milan e tocca me”.

Fassone dunque ha chiarito la posizione del Milan sul caso Donnarumma, che può rientrare dopo giorni infuocati e pieni di incomprensioni. Intanto i rapporti con Raiola sembrano migliori del previsto: nei prossimi giorni si attendono nuovi contatti per sbrogliare la situazione e proseguire assieme senza patemi d’animo. Ma non è da escludere un percorso alla ‘Pogba’: andare avanti in sintonia fino alla prossima estate, quando Donnarumma potrà scegliere di lasciare il Milan (direzione estero) portando di fatto al club un’ottima plusvalenza.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it