Milan, via all’operazione Jankto. E l’Udinese punta Gomez

Jakub Jankto
Jakub Jankto (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Il primo e finora unico obiettivo dichiarato del Milan per la sessione di riparazione sembra portare a Udine. Il ceco Jakub Jankto è tornato fortemente nel mirino dei rossoneri da qualche giorno.

Il calciatore classe ’96 era già stato cercato in estate, soprattutto nelle ultime settimane di agosto, dal direttore sportivo Massimiliano Mirabelli, che aveva tentato senza fortuna un approccio con l’Udinese per portarlo immediatamente a Milanello; tutto bloccato in estate, per una trattativa che ora potrebbe costruirsi una nuova interessante puntata invernale.

Calciomercato Milan, scatta l’operazione Jankto. Rientra anche Gomez?

Le ultime novità in tal senso arrivano dalla Gazzetta dello Sport; il Milan sembra poter percorrere un’interessante pista che porterebbe al cartellino di Jankto, rinforzo ideale per il centrocampo a tre di Gennaro Gattuso. La valutazione del calciatore 21enne è intorno ai 25 milioni di euro, mentre i rossoneri non intendono pagarlo più di 18 milioni. Vi sono dunque ampi margini di trattativa, soprattutto dopo la notizia di un interessamento concreto dell’Udinese per Gustavo Gomez, difensore paraguayano in uscita dal club milanista.

Tutti pazzi per Gomez di recente, conteso in Sudamerica tra Boca Juniors e Flamengo e valutato dal Milan circa 8 milioni di euro; i friulani sembrano potersi inserire in questa disputa di mercato e i rossoneri a loro volta vorrebbero inserire il nome di Gomez per agevolare l’acquisto di Jankto. Ma nulla è semplice come sembra: il Milan proporrà uno scambio di prestiti con obbligo o diritto di riscatto, soluzione che per ora non convince la società della famiglia Pozzo, più propensa ad incassare soldi cash dalla cessione di Jankto. Inoltre l’Udinese starebbe anche valutando alcune proposte dalla Premier League, con Arsenal e Watford che sarebbero pronte ad accogliere la mezzala ceca fin da subito. Insomma operazione al via in questi giorni, ma sarà tutt’altro che semplice mandare in porto uno scambio di questo genere.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it