Gustavo Gomez
Gustavo Gomez (©getty images)

CALCIOMERCATO MILAN – La situazione è più complessa del previsto; fino ad un mese fa sembrava sicura la cessione di Gustavo Gomez nel mercato di gennaio, ma ad oggi il Milan non riesce a sbrogliare tale matassa.

Le origini del caos sono ormai note: il difensore paraguayano, stufo di fare panchina o tribuna in rossonero, ha chiesto la cessione e l’unica trattativa al momento aperta è quella con il Boca Juniors. Lo storico club argentino ha già trovato un accordo di massima con Gomez, che tornerebbe volentieri in Sud America, ma fatica a soddisfare le richieste del Milan che pretende almeno 7-8 milioni di euro complessivi per lasciar libero il proprio difensore centrale. L’offerta argentina è invece ferma ad un prestito di 18 mesi con riscatto fissato a 5 milioni.

Secondo gli aggiornamenti del Corriere dello Sport Gomez avrebbe ormai fatto la sua scelta: vuole soltanto il Boca e rischia dunque la rottura definitiva con il Milan. Il centrale paraguayano ieri ha parlato col d.s. Massimiliano Mirabelli in un faccia a faccia molto pacato, ma non è da escludere che il calciatore possa disertare qualche allenamento per far capire palesemente quale sia la propria volontà. In caso di ‘ammutinamento’ i provvedimenti del club sarebbero gravi e pesanti nei confronti di un tesserato che è sotto contratto fino a giugno 2021. Ma la possibilità che Gomez abbia ormai staccato la spina, focalizzandosi sul Boca Juniors, è piuttosto realistica.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it