Patrick Cutrone
Patrick Cutrone (©Getty Images)

MILAN NEWS – Basterebbero i numeri straordinari raccolti finora per descrivere quanto sia determinante l’apporto di Patrick Cutrone nel Milan, uno che a neanche 20 anni ha già segnato come un veterano.

Il giovane attaccante rossonero è sulla bocca di tutti, è il nuovo talento assoluto cresciuto nelle giovanili di Milanello e sbocciato precocemente, tanto da diventare un serio candidato alla maglia della Nazionale maggiore. Oggi la Gazzetta dello Sport dedica uno spazio a Cutrone, autore di 13 reti ufficiali e dunque al momento quarto marcatore Under-20 di sempre nella storia del Milan; una classifica di piccoli fenomeni se si pensa che la domina un certo Gianni Rivera, a quota 29 reti.

Però Cutrone sta segnando tanto, tra campionato, coppe e Nazionale Under-21, alla sua prima vera stagione da professionista. Una media realizzativa di un gol ogni 116 minuti, a cui aggiungere anche carattere, voglia di fare e tanta maturità. Il Milan intende premiare queste qualità assolute: gli agenti Branchini e Orgnoni verranno presto richiamati in causa per discutere un nuovo rinnovo contrattuale, magari fino al 2023, con cifre adeguate al suo reale valore. Un modo per dire a tutti che Cutrone è un patrimonio milanista e non si tocca, ne’ ora ne’ mai. L’unica concessione che il Milan intende fare è alla Nazionale azzurra, dove Cutrone non vede l’ora di sbarcare e iniziare a stupire fin da subito, senza titubanze o gambe tremolanti.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it