Edin Dzeko
Edin Dzeko (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANEdin Dzeko è sicuramente un attaccante che alla squadra di Gennaro Gattuso avrebbe fatto comodo. Si tratta di un centravanti bravo a supportare i compagni nella manovra di gioco e anche a finalizzare. Inoltre ha un bagaglio di esperienza importante.

Dopo una prima stagione poco esaltante, nella seconda si è riscattato alla grande con la maglia della Roma. Ben 39 gol in 51 partite nella scorsa annata. In questa un po’ più di fatica, ma sono comunque 14 e reti in 32 gare. Sempre più di quelle messe a segno da Nikola Kalinic e André Silva. E nel Milan è soprattutto il primo ad aver subito diverse critiche, dato che doveva essere il bomber titolare.

Calciomercato Milan, Kalinic e Bacca finanziano Dzeko?

Stando a molte news di calciomercato Milan circolate, a fine stagione la partenza di Kalinic da Milanello è considerata altamente probabile. Se il rendimento dell’ex Fiorentina non dovesse subire una svolta radicale, la sua permanenza sarà complicata. Il quotidiano Tuttosport scrive che il 30enne croato, pagato 25 milioni di euro, potrebbe partire per 20 milioni. Ha estimatori in Cina e in Germania. Sono Wolfsburg, Eintracht Francoforte e Hoffenheim le società della Bundesliga interessate.

La cessione di Kalinic, unita a quella di Carlos Bacca, può aiutare il Milan a finanziare l’acquisto di un nuovo bomber. Tuttosport scrive che l’obiettivo sarebbe il già citato Dzeko. Il bosniaco ha 32 anni e la Roma per 25 milioni potrebbe cederlo in estate. Stava per farlo già a gennaio, quando il Chelsea ha offerto circa 30 milioni. Ne basteranno meno a fine stagione.

Un colpo che può essere autofinanziato se si concretizzeranno le cessioni di Kalinic e Bacca. Per quanto concerne il colombiano, il Milan ha già incassato 2.5 milioni dal Villarreal per il prestito oneroso. Il club spagnolo a fine stagione può riscattare il cartellino versando 15.5 milioni nelle casse rossonero. Ci sta pensando, visto il discreto rendimento di Carlos (11 gol in 29 partite), ma è anche probabile che venga chiesto uno sconto sulla cifra pattuita nella scorsa estate. Bisognerà vedere se Massimiliano Mirabelli e Marco Fassone, eventualmente, acconsentiranno. Ci sono anche parametri di bilancio da rispettare e la società di via Aldo Rossi non può permettersi minusvalenze.

 

Redazione MilanLive.it