Nikola Kalinic Jacek Goralski
Nikola Kalinic e Jacek Goralski (©Getty Images)

NEWS MILAN – Ieri sera a San Siro si è rivisto Nikola Kalinic. Dopo alcune partite di assenza, il centravanti croato è stato convocato per Milan-Ludogorets di Europa League ed è sceso in campo nel secondo tempo.

L’ex Fiorentina è subentrato a Patrick Cutrone e ha fatto una prestazione generosa. Ha protetto numerosi palloni, ha fatto salire la squadra e preso numerosi falli. Tutte cose che rientrano nelle sue sue qualità, anche se al numero 7 rossonero vengono chiesti soprattutto i gol. E adesso Kalinic, ripresosi dall’infiammazione in zona adduttori, ha voglia di sbloccarsi.

Gennaro Gattuso per Roma-Milan di domenica sera all’Olimpico deve ancora decidere a quale attaccante affidarsi. Sulla carta il favorito dovrebbe essere Cutrone, che è stato titolare nelle ultime partite. Tuttavia, può esserci un ballottaggio con il croato. Quest’ultimo è sembrato in buona condizione con il Ludogorets e il mister nei prossimi allenamenti valuterà se rilanciare lui o continuare ad affidarsi a Patrick.

La scelta, dunque, è tra Kalinic e Cutrone per la trasferta di Roma. Non sembra avere alcuna chance di essere nella formazione titolare André Silva. Il portoghese ha deluso nella sfida recente di Europa League e si accomoderà in panchina. Un peccato, perché contro il Ludogorets poteva dare continuità a quanto di buono fatto con la Sampdoria e rilanciarsi definitivamente. Invece, nuovo passo indietro per l’ex Porto. E il ritorno di Kalinic complica la sua situazione in squadra.

 

Matteo Bellan