Mino Raiola
Mino Raiola (©Getty Images)

MILAN NEWS – Erano passate un bel po’ di settimane dall’ultima volta che Mino Raiola aveva fatto parlare di se’. Nessuno in casa Milan sentiva la sua mancanza, ma le parole riportate ieri lo hanno rigettato al centro delle cronache.

Il noto e insidioso agente di mercato è tornato a mettere in discussione il futuro di Gianluigi Donnarumma al Milan; la guerra di nervi tra procuratore e società continua, dopo i tanti capitoli dell’ultimo anno: la rottura iniziale, il dietrofront di Gigio con tanto di rinnovo, le accuse di Raiola per un contratto meno conveniente del previsto, i rumors di mercato e le diatribe con il d.s. Massimiliano Mirabelli, da tempo nemico giurato dell’agente.

Un coacervo di situazioni che ha riportato ieri Raiola a pungere il club rossonero: “Donnarumma ha deciso di restare al Milan, ma se cambiasse idea mi attiverei subito. Fosse per me gli consiglierei di andare via“. Parole che, come sostiene il Corriere della Sera, non sono affatto piaciute al Milan ed al suo management, che continua ad intraprendere una guerra psicologica e dialettica con Raiola. La situazione al momento è in fase di stallo, ma in estate ci si attendono nuovi fuochi d’artificio dal procuratore italo-olandese, pronto a muovere i suoi fili nascosti per aumentare la zizzania tra Donnarumma e l’ambiente Milan.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it