Mino Raiola
Mino Raiola (foto Mundo Deportivo)

MILAN NEWS – E’ di ieri la notizia di un’indagine che il fisco olandese starebbe effettuando da giorni ai danni di Mino Raiola, potente e noto procuratore internazionale.

Il Fatto Quotidiano ha svelato nella sua edizione di ieri che Raiola è al centro di un’inchiesta che riguarda un enorme flusso di denaro circolato in Olanda e mai giustificato. In particolare si stanno studiando documentazioni che riguarderebbero il rapporto tra l’agente italo-olandese e la Maguire Tax & Legal, un ufficio di consulenze fiscali, legali e di contabilità con sede ad Amsterdam.

Per agevolare le indagini il fisco olandese ha chiesto la collaborazione della Guardia di Finanza italiana, visto che Raiola lavora spesso nel nostro paese. E secondo gli aggiornamenti sempre de Il Fatto Quotidiano sarebbe già avvenuta una visita dai finanzieri presso la sede del Milan di via Aldo Rossi, dove è stato chiesto al club rossonero di rendere disponibili i documenti firmati da Raiola sulle transazioni avvenuti con il club. In particolare sono stati raccolti i fascicoli sulle operazioni riguardanti Balotelli, Niang ed i fratelli Donnarumma.

Il Milan ha dato ampia disponibilità alla Finanza facendo visionare tali documenti che riguardano l’attività di procuratore di Raiola tra il 2014 ed il 2017, periodo che secondo il fisco olandese lo avrebbe visto protagonista di operazioni finanziarie poco chiare e mai regolarizzate. In Olanda gli contestano anche il mancato pagamento delle tasse, ma Raiola ha sempre smentito di avere la residenza nei Paesi Bassi.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it