Andrea Belotti
Andrea Belotti (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Chi si sarebbe mai aspettato che Andrea Belotti, attaccante classe ’93 della Nazionale italiana, disputasse una stagione così deludente e sfortunata.

Il bomber del Torino, richiestissimo sul mercato già l’estate scorsa, è uno dei flop a sorpresa della stagione attuale in Serie A. Il capitano granata ha realizzato finora soltanto 6 reti in campionato, cifre bassissime rispetto allo scorso anno quando era riuscito ad andare a segno 26 volte su 33 partite disputate.

Calciomercato Milan, la strategia per il colpo Belotti

In estate Belotti è spesso stato accostato al Milan; il club rossonero ha provato varie volte ad avvicinarsi al calciatore 25enne, titolare della Nazionale italiana, ma le richieste esose del patron Urbano Cairo hanno allontanato ogni pretesa. Il Torino chiedeva infatti 100 milioni di euro (cifra pari alla clausola rescissoria sul contratto) per lasciare libero Belotti, tanto che i rossoneri hanno virato su altri obiettivi come Nikola Kalinic o il giovane André Silva. Una trattativa che però, secondo ultime indiscrezioni, dovrebbe essere soltanto stata rinviata. Magari all’estate prossima, quando i rossoneri potrebbero cambiare qualcosa nel proprio reparto offensivo.

Oggi la Gazzetta di Parma è convinta che il d.s. milanista Massimiliano Mirabelli stia preparando una strategia ben precisa per tornare a puntare Belotti da giugno prossimo: il Milan potrebbe sacrificare infatti Kalinic (magari offrendolo proprio al Torino) per reinvestire parte del denaro sul centravanti granata. Idem per quanto riguarda i ricavi della cessione a titolo definitivo di Carlos Bacca, attualmente in prestito al Villarreal e che molto probabilmente verrà riscattato a fine stagione dagli spagnoli.

A tutto ciò va aggiunto il fatto che il valore di mercato di Belotti sia evidentemente calato negli ultimi mesi, visti i pochi gol del numero 9 del Torino e l’eliminazione dai playoff Mondiali dell’Italia che lo ha visto tra i protagonisti in negativo. Milan dunque pronto all’assalto, anche se molto dipenderà anche dalle finanze rossonere e dalla possibile qualificazione in Champions League.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it