Andrea Conti
Andrea Conti (©Getty Images)

MILAN NEWS – Oggi l’ambiente rossonero è stato scosso dall’infortunio accorso ad Andrea Conti, con il sito ufficiale rossonero che nel pomeriggio ha diramato un bollettino medico in cui parla di distorsione al ginocchio.

La paura era ovviamente quella di una nuova rottura del legamento crociato, problema dal quale sembrava quasi totalmente recuperato. Oggi, ai microfoni di Radio Rossonera, è intervenuto l’agente di Conti, Mario Giuffredi. Queste le sue dichiarazioni, anzitutto sulle condizioni del giocatore: “Diciamo che abbiamo vissuti momenti di angoscia e di panico perché temevamo la rottura del legamento crociato e sarebbe stata davvero una beffa. Adesso Andrea sta bene, crediamo si tratti solo di una distorsione e nient’altro. Ora è un po’ scosso. Ha avuto una grande paura ma quando ha saputo che il crociato non si era rotto si è subito tranquillizzato”. 

Ovviamente sarà quasi impossibile rivederlo in campo da qui a fine stagione. La conferma arriva direttamente dal suo agente, che ritene più corretto concentrarsi sulla prossima annata e non forzare un rientro per poche partite: “Manca poco tempo alla fine della stagione e credo sia giusto che inizi a pensare alla prossima: non si può compromettere il proprio futuro per disputare magari 3 partite di campionato. In passato io, Gattuso e Mirabelli abbiamo spesso discusso con lui perché la sua voglia di tornare in campo era veramente forte ma noi gli abbiamo sempre detto di non forzare. Ci dispiace che non riuscirà a finire il campionato ma ha ancora 4 anni di contratto con il Milan e tantissima voglia di ricambiare l’affetto dimostratogli dalla tifoseria rossonera”. 

Ancora sull’infortunio di Conti, in particolare sulle dinamiche che questa mattina lo hanno costretto ad abbandonare il terreno di gioco di Milanello, il suo procuratore ha commentato: “Onestamente non conosco la dinamica reale, credo sia successo a seguito di un salto. Ad ogni modo il peggio è passato, ora deve capire che metterci un mese in più per riprendersi non significherà deludere le persone ma rallegrarle quando tornerà al 100%”.

Un vero peccato questo nuovo stop di Andrea. Era già stato fuori sei mesi ed era felice del ritorno tra i convocati per Milan-Chievo Verona. La sua condizione fisica stava migliorando e per il weekend era possibile un suo impiego nella Primavera. Sfortunatamente oggi è avvenuto ciò che sappiamo e non rimane che augurare al ragazzo di recuperare pienamente e prepararsi al meglio per la prossima stagione. Lo aspettiamo!

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it