Yonghong Li
Yonghong Li (foto AC Milan)

MILAN NEWS – Il colpo di scena è arrivato ieri, mentre tutto il mondo dell’informazione attorno al Milan ipotizzava già titoloni e articoli sulla crisi della proprietà cinese.

Yonghong Li ha pronto il bonifico promesso da 10 milioni di euro per la prima tranche dell’aumento di capitale necessario da qui fino al termine della stagione. Un totale da 37,4 milioni che andranno immessi nelle casse societarie entro il 30 giugno per coprire le spese di gestione. C’è chi dava l’uomo d’affari cinese già per spacciato e costretto ad accettare un nuovo prestito dal fondo Elliott Management Corporation, disposto a prestare i soldi necessari.

Ed invece, come confermato dalla Gazzetta dello Sport, Yonghong Li ha scacciato le malelingue con un bonifico da 10 milioni che sarà visibile tra oggi e domani sui conti bancari del club rossonero. Chi già ipotizzava una ‘exit-strategy’ da parte dell’uomo d’affari cinese dovrà ricredersi: il Milan può respirare dopo le tante voci negative dal punto di vista societario. Intanto oggi a via Aldo Rossi andrà in scena un nuovo CdA, chiamato a fare il punto sulla situazione complessiva relativa all’aumento di capitale. Ora mancano all’appello ulteriori 27,4 milioni che dovranno essere versati tra aprile e giugno, il tutto in base alle esigenze finanziarie del Milan.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it