Rafinha
Rafinha (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Uno degli uomini chiave della rinascita recente dell’Inter è sicuramente il brasiliano Rafinha, centrocampista in prestito dal Barcellona.

Il tecnico Luciano Spalletti si fida ciecamente del giovane talento, fratello del ben noto Thiago Alcantara del Bayern Monaco. Domani nel derby Milan-Inter delle 18,30 Rafinha dovrebbe essere confermato titolare nel centrocampo nerazzurro assieme a Brozovic e Gagliardini, in questa sorta di trittico duttile e dinamico che ha aiutato l’Inter a vincere le ultime due gare ufficiali contro Sampdoria e Verona.

Ma come ricorda Calciomercato.com quello che per Rafinha sarà il primo derby di Milano della sua carriera poteva giocarlo con la maglia del Milan anziché con quella numero 8 nerazzurra. Il retroscena risale allo scorso mese di agosto, quando il d.s. milanista Mirabelli per concludere in grande stile il suo operato sul calciomercato estivo voleva ingaggiare (in prestito) una mezzala di qualità da alternare agli altri centrocampisti già presenti in rosa. Il Milan ha osservato da vicino il portoghese Renato Sanches, poi finito allo Swansea, per poi spostare l’attenzione su Rafinha stesso, proposto da alcuni intermediari a Mirabelli. I rossoneri ci hanno pensato seriamente, ma hanno poi fatto qualche passo indietro sia per le condizioni fisiche non eccellenti di Rafinha, sia perché il Barcellona non ha voluto concedere cifre per il riscatto favorevoli.

Oggi Rafinha è un titolare dei rivali cittadini dell’Inter, ma il Milan per il momento non ha rimpianti, visto l’ottimo rendimento degli altri centrocampisti arrivati in estate come Kessié o Biglia, con la speranza che domani l’ex Barça non giochi la partita della sua vita.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it