Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

NEWS MILANGennaro Gattuso contento del rinnovo del contratto con il Milan fino al 2021. Però non c’è troppo tempo per l’entusiasmo, Rino è concentrato su lavoro e obiettivi.

Il mister rossonero ha parlato anche ai microfoni di Milan TV dopo la firma. Di seguito le sue dichiarazioni: “C’è grande orgoglio e grande responsabilità. E’ un onore allenare in questo club, però è anche difficile perché bisogna fare le cose per bene e risultati. C’è grande orgoglio, ma pure tanto lavoro da fare. Non arriverò a 13 anni di carriera da allenatore, preferivo giocare a calcio. Da quando sono tornato al Milan sento grande responsabilità, spero di restare a lungo e di vincere qualcosa con questa società, che se lo merita. Questo club per anni ha rappresentato il calcio italiano”.

Gattuso sottolinea l’importanza di arricchire la bacheca del Milan e anche la propria personale: “Ho ancora tanto da imparare. Sono un allenatore giovane. Penso che per scrivere pagine importanti bisogna alzare trofei, bisogna vincere. Oggi è l’augurio è quello, già dalla finale di Coppa Italia contro la Juventus, di portare il primo trofeo della mia gestione”.

Il mister prosegue parlando del futuro: “Bisogna continuare a fare le cose come le abbiamo fatte in questi quattro mesi. Con la Juventus grande partita per 70 minuti, con l’Inter passo indietro qualitativamente. Bisogna continuare a far sentire la passione, si rispetta la maglia, la squadra deve avere senso di appartenenza. Il gruppo è giovane. Dobbiamo far esprimere i giocatori al meglio”.

 

Matteo Bellan